Questa mattina l’ultimo saluto a don Armando Scarpetta, sacerdote toscomadernese scomparso lo scorso sabato all’età di 77 anni dopo una malattia nella casa di riposo Bianchi di Toscolano Maderno.

L’ultimo saluto

I funerali sono stati celebrati questa mattina nella chiesa parrocchiale dei Santi Pietro e Paolo di Toscolano dal vescovo di Brescia Pierantonio Tremolada con la presenza di numerosi sacerdoti, fra cui i compagni di ordinazione di don Armando, e le autorità locali. In molti, nonostante l’inusuale orario in un lunedì mattina lavorativo, hanno voluto partecipare alle esequie del sacerdote riempiendo la chiesa.

«La vita di don Armando non è tolta, ma trasformata – ha detto durante l’omelia il vescovo Tremolada – Il suo grande sogno era di portare a termine la sua vocazione, la sua missione. Ha avuto una vita, un ministero ricco e vario. Gli siamo riconoscenti per l’impegno nell’archivio diocesano».

Commuovente il ricordo, letto dal parroco don Roberto Rongoni, del curato ai tempi dell’adolescenza di don Armando don Amato Bombardieri e dei compagni di seminario che hanno raccontato i punti fondamentali della vita del sacerdote.

Leggi anche:  Cade dalla bici a Palazzolo: 13enne in ospedale SIRENE DI NOTTE

«Don Armando era fedele e affidabile – hanno detto – ma di carattere schivo e mai alla ricerca di un plauso».

Al termine della celebrazione il feretro è stato accompagnato al vicino cimitero di Toscolano.

 

TORNA ALLA HOME