Trentenne padre di due figli disperso nelle acque del lago d’Iseo. Le ricerche disperate sono in corso da questo pomeriggio e stanno per arrivare i sommozzatori da Milano.

Trentenne disperso nel lago d’Iseo

Ore di apprensione e di speranza. Un ragazzo di 30 anni olandese, padre di due figli, è disperso nelle acque del lago di Iseo. Il giovane era trainato su una tavola da surf da un gommone sul quale c’erano altri connazionali e stava praticando sport quando si sono perse le sue tracce. Il gruppo sarebbe partito da Castro, nella Bergamasca, lanciando l’allarme solo una volta a Pisogne, sulla sponda bresciana del lago di Iseo. I due paesi distano in linea d’aria alcuni chilometri, ma il 30enne potrebbe essere ovunque.

Le ricerche disperate

Per le ricerche, da ore, sul posto ci sono i Vigili del fuoco di Montisola in appoggio ad una squadra bergamasca. Non sapendo da dove cominciare, visto che i gli amici del disperso non hanno saputo dire con precisione dove il 30enne si sia inabissato, al momento c’è un elicottero che sta sorvolando la zona e le operazioni si stanno svolgendo a tutto tondo. Sono attesi i sommozzatori da Milano.

Leggi anche:  Grave frontale fra due auto tra Roccafranca e Orzinuovi

TORNA ALLA HOME