Trasgressore seriale di Borgosatollo, sanzionato il furbetto dei rifiuti.

Il caso

Continua ad abbandonare grosse buste di indifferenziato in via IV Novembre e via San G. Bosco. Prima una, poi due, e poi ancora tre. Scambiando il ciglio della strada per l’isola ecologica. Le foto degli abbandoni sono girate anche su Facebook ricevendo l’indignazione dei borgosatollesi.

Il plauso del sindaco

“Un ringraziamento alla Polizia Locale che ha individuato il responsabile di ripetuti abbandoni di rifiuti non differenziati in via IV Novembre e via San G. Bosco -ha fatto sapere  Giacomo Marniga, sindaco di Borgosatollo – Tali comportamenti non possono essere in alcun modo giustificati o tollerati. Alla luce del suo comportamento questa persona dovrà pagare la sanzione amministrativa prevista”.

Polizia locale

La Polizia locale del Comune di Borgosatollo informa che, qualora ci si trovasse nell’impossibilità di conferire correttamente i rifiuti (siano essi secco, umido, carta o plastica) negli appositi contenitori delle microisole ecologiche, non si devono comunque abbandonare i rifiuti stessi fuori dai cassonetti. Questo tipo di comportamento è sanzionato come abbandono di rifiuti (sanzione amministrativa pari a euro 100, euro 155 in caso di recidiva, come previsto dalla deliberazione di Giunta Comunale n.95/2017) e pertanto la cittadinanza è invitata a conferire correttamente i rifiuti in un’altra microisola ecologica ed è invitata a segnalare il malfunzionamento delle calotte al numero.

Le telecamere mobili

Numerose sono le sanzioni che sono state emesse per abbandono rifiuti andando ad indagare attraverso l’analisi e ispezione dei rifiuti stessi o attraverso l’ausilio di telecamere mobili che vengono posizionate sul territorio proprio per sanzionare comportamenti inadeguati che ledono il decoro urbano e il vivere civile.

Leggi anche:  Tre nuovi agenti presto in servizio