Terribile schianto in A4: nella notte ha perso la vita una 28enne. La giovane di Bergamo è deceduta poco dopo il ricovero al Civile.

Terribile schianto in A4: nella notte ha perso la vita una 28enne

Le sue condizioni erano troppo gravi e, poco dopo il ricovero al Civile di Brescia, è deceduta. Lo schianto avvenuto fra i caselli di Rovato e Palazzolo in direzione Milano questa notte in A4 ha strappato la vita a una 28enne. Giulia Serafini era in auto con il suo fidanzato. Entrambi sono stati portati al Civile dove, purtroppo, poco dopo l’arrivo in ambulanza la giovane non ce l’ha fatta. Il ragazzo di 30 anni, invece, è stato ricoverato in gravi condizioni a causa del trauma cranico. Conducente e passeggero dell’altra auto sono stati portati in Poliambulanza, ma le loro condizioni non desterebbero preoccupazione.

La dinamica

Mancavano quindici minuti all’1 quando due auto che stavano percorrendo l’autostrada A4 si sono scontrate ed è scattato il codice rosso. I mezzi procedevano in direzione Milano quando, nel tratto compreso fra i caselli di Rovato e Palazzolo, una delle due avrebbe perso il controllo scontrandosi con il guard rail di destra. L’auto poi sarebbe rimbalzata in carreggiata, finendo contro l’altro veicolo, che procedeva nella stessa direzione. Sul posto si sono precipitate quattro ambulanze con i volontari di Bornato, Rovato, del Soccorso fraterno e di Roccafranca. Con loro anche due auto mediche da Sarnico e Brescia, la Polizia Stradale di Seriate e i Vigili del fuoco di Palazzolo.

Leggi anche:  Grave incidente in sp510: coinvolto un mezzo pesante, code da Iseo a Provaglio

Nello schianto sono rimasti coinvolti una 19enne, un 28enne, un 30enne e una 28enne. I feriti sono stati portati al Civile e in Poliambulanza. Stando ai dati forniti da Areu, l’Azienda regionale emergenza urgenza, due di loro sono stati portati in Pronto soccorso in codice rosso, segno che le loro condizioni sarebbero gravi; uno in codice giallo e uno in codice verde. La dinamica è al vaglio della Polizia Stradale, mentre l’autostrada è rimasta chiusa per un paio d’ore per permettere i rilievi e le operazioni di rimossione dei veicoli.

TORNA ALLA HOME PAGE