Tentata rapina con la scusa del pacco, presa la complice.

I fatti

Si erano introdotti nell’abitazione di un 44enne disabile, a Ghedi, con la scusa di dover consegnare un pacco. Il padrone di casa si era però accorto che qualcosa non andava e ha iniziato a gridare, tentando di bloccare uno dei malviventi. La lotta era finita in strada dove i passanti hanno allertato il 112. I fatti risalgono ad aprile quando i carabinieri avevano arrestato il 47enne.

Le indagini

Ma le indagini sono proseguite in questi mesi e hanno permesso di identificare una dei complici, in tutto tre: un uomo e due donne. I militari della compagnia di Verolanuova hanno richiesto e ottenuto la custodia cautelare in carcere per la 55enne residente a Gussago, a cui è stata data esecuzione proprio oggi, alle prime luci dell’alba.