Si era invaghito di una commessa di 22 anni al punto da corteggiarla con insistenza. Ma i “no” della ragazza non hanno scoraggiato lo spasimante respinto che si è introdotto furtivamente nel locale dove lavora la ragazza, palpeggiandola nelle parti intime

La denuncia dello spasimante respinto

I militari della stazione di Brescia San Faustino, al termine delle indagini, hanno deferito in stato di libertà un 35nne egiziano residente in città poiché responsabile di violenza sessuale ai danni di una commessa 22enne. La giovane aveva respinto le avances dell’uomo il quale, però, non si è dato per vinto. A quel punto si è introdotto furtivamente sul posto di lavoro della ragazza al momento dell’apertura dell’esercizio pubblico ancora non frequentato dagli avventori, si è avvicinato alla ragazza, intenta alle sue mansioni, e l’ha palpeggiata nelle parti intime per poi allontanarsi. I militari, acquisita la denuncia della giovane, hanno raccolto le testimonianze e controllato i sistemi di videosorveglianza riscontrando la presenza dell’uomo sul luogo dei fatti come riferito dalla ragazza. Secondo la normativa vigente la giovane è stata resa edotta della facoltà di rivolgersi ad un centro antiviolenza.

TORNA ALLA HOME PAGE