Spaccio a Ferragosto: due arresti in cascina a Pavone Mella. A finire nei guai sono stati un 69enne e un 36enne. Sono stati trovati con 15 dosi di cocaina.

Spaccio a Ferragosto: due arresti in cascina a Pavone Mella

La Stazione carabinieri di Pralboino, nel corso di un’operazione antidroga conclusasi nella tarda serata di Ferragosto, ha tratto in arresto due cittadini marocchini, un 69enne e un 36enne, residenti in una cascina multifamiliare di Pavone del Mella, incensurati, in regola con la posizione di soggiorno e di professione ambulanti, colti nella flagranza di detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

I militari, in forza di una pregressa attività info-investigativa e al culmine di specifici servizi di osservazione, hanno eseguito una perquisizione domiciliare d’iniziativa, che si è rivelata proficua, avvalorando gli indizi raccolti fino a quel momento in capo agli indagati.

Il sequestro

Nell’abitazione sono stati rinvenuti 13 grammi di cocaina in 15 dosi, sequestrati unitamente a una bilancina elettronica di precisione e ad altro materiale per il confezionamento dello stupefacente, nonché una somma in contanti pari a qualche centinaia di euro, ritenuta provente dell’attività di spaccio.

Leggi anche:  Sorvegliato speciale non è in casa al controllo: arrestato

Ai due cittadini extracomunitari i carabinieri erano risaliti dall’esito di un controllo operato nello stesso pomeriggio di ieri, giovedì, a carico di due giovani 20enni di Pavone, poi segnalati al Prefetto quali assuntori di stupefacenti, che erano stati trovati in possesso di una dose di cocaina, proveniente dalla disponibilità dei due odierni arrestati.

Il Tribunale di Brescia, dopo aver convalidato l’arresto dei due indagati nella tarda mattinata di oggi, venerdì, ha concesso i termini della difesa rinviando il giudizio al 14 settembre e disponendo la liberazione.

TORNA ALLA HOME PAGE