Spacciavano cocaina in Franciacorta: coppia di spacciatori arrestata dai carabinieri.

Spacciavano cocaina in Franciacorta

A finire in manette un uomo marocchino di quarant’anni e la sua compagna italiana, quasi cinquantenne. Con base operativa a Rovato, i due molto ben organizzati agivano da Rodengo Saiano a Paderno Franciacorta, da Provaglio a Gussago, da Ospitaletto ad Ome, curando il reperimento della materia prima, il “taglio”, il confezionamento e la vendita della polvere bianca al consumatore finale. Un modus operandi perfettamente oliato e funzionante, che ha però dovuto fare i conti con i militari dell’Arma.

L’indagine dei carabinieri

L’indagine, complessa e articolata, ha impegnato i carabinieri della Stazione di Gussago per un paio di mesi. Grazie al loro lavoro è venuta alla luce l’attività illecita portata avanti dal 2016 ad oggi. Appostamenti, pedinamenti, controlli: tutto documentato e minuziosamente descritto nei verbali destinati alla Procura della Repubblica che ha diretto le attività in ogni fase e che, all’esito finale, ha avanzato richiesta di misura cautelare al gip del Tribunale di Brescia.

Leggi anche:  Anpi in piazza a Pompiano per protestare contro il fascismo

Duecento dosi di cocaina sequestrate

La coppia pericolosa, al momento dell’arresto, ha aggredito i militari dell’Arma nel tentativo di disfarsi della preziosa polvere. Nel corso dell’operazione sono state sequestrate quasi duecento dosi di cocaina pronte per la vendita, unitamente a tutto l’occorrente per il “taglio” e il confezionamento della stessa, nonché una cospicua somma di denaro nascosta sotto i tappetini di una vettura. Per l’uomo si sono aperte le porte del carcere cittadino, mentre la compagna è stata messa ai domiciliari.

TORNA ALLA HOME PAGE