Il cerchio si chiude con un controllo amministrativo sulla Sicurezza intrinseche del locale, il Florida di Ghedi, che ne ha determinato la chiusura. Dopo 2 anni di operazioni di Polizia nella parte esterna e zone limitrofe nella nota discoteca che ha visto in prima fila più di cento militari della Compagnia Carabinieri di Verolanuova impegnati nei controlli e che ha portato dal 2018 ad oggi a diversi arresti per spaccio di droga ed un numero impressionante di pasticche di LSD ed MDMA sequestrate, oltre a cocaina ed hashish.

L’ispezione

L’ispezione amministrativa alla discoteca di Ghedi è stata effettuata da una Task Force composta dal Nucleo Carabinieri Antisofisticazione e Sanita di Brescia, dal Nucleo Carabinieri Ispettorato del Lavoro di Brescia unitamente agli Ispettori Tecnici del Lavoro di Brescia e dalla Stazione Carabinieri di Ghedi unitamente all’Aliquota Operativa della Compagnia di Verolanuova specializzata nel controllo del rispetto in materia di pubblici spettacoli e prevenzione incendi.

Le violazioni

Diverse ed importanti le violazioni riscontrate. Si va dall’impiego di manodopera in nero in violazione del Dlgs 12/2002, 4 lavoratori da parte della Società che gestisce la discoteca e 4 lavoratori per una sub-appaltata per oltre €30000 di sanzioni. In capo a quest’ultima inoltre è stato adottato il provvedimento di “Sospensione dell’attività imprenditoriale” ai sensi del Dlgs.106/2009. Altre sanzioni minori in corso per ulteriore società che fornisce buttafuori.

Gli accertamenti e gli esiti

In corso di definizione gli accertamenti da parte del Nucleo Carabinieri antisofisticazione e sanità sui 7 punti ristoro controllati nel locale, al fine di verificare il rispetto della normativa sull’HACCP e la salubrità degli alimenti. Sanzioni possibili per €10000.

Leggi anche:  Auto in fiamme a Castiglione, ustionato un ragazzino

Gli esiti più importanti sono derivati dal controllo sul rispetto della normativa antincendi D.lgs 81/2008, DM 261/96 e del rispetto della Licenza di Agibilità per Locali di Pubblico Spettacolo ai sensi dell’art.80 TULPS.

Troppe e gravi le violazioni riscontrate in capo alla società che gestisce la discoteca si va da uscite di sicurezza chiuse mediante un lucchetto, all’assenza di un “Servizio di Vigilanza Antincendio” obbligatorio per legge da parte di VVFF professionisti a titolo oneroso per gli organizzatori, all’assenza di un Certificato Prevenzioni incendi che includa la parte esterna. A tali violazioni nella parte della Sicurezza si va a sommare in un mix pericolosissimo, quello del sovraffollamento del locale, di fatti la serata del 27 su 28 luglio si sono registrate oltre 4000 presenze a fronte delle 2000 per le quali il locale ha l’agibilità.

La relazione inviata al Comune di Ghedi da parte della Compagnia Carabinieri ha comportato la necessaria Sospensione della Licenza di Pubblico Spettacolo e Agibilità.

La discoteca chiude i battenti fino al ripristino delle condizioni di sicurezza che saranno valutate da apposita Commissione di Pubblico Spettacolo.

TORNA ALLA HOME