Si tuffano nell’Iseo e non riemergono: ripescati in condizioni drammatiche due ragazzi di 16 e 17 anni. Stavano facendo il bagno a Tavernola Bergamasca quando sono finiti sott’acqua.

La drammatica vicenda e la testimonianza

Stando alle prime ricostruzioni degli inquirenti e alle testimonianze dei presenti, sembra che i tre fratelli, tutti di età compresa fra i 17 e i 19 anni, stessero facendo il bagno quando hanno avuto delle difficoltà e sono finiti sott’acqua. Quando uno dei residenti, Paolo Fenaroli, si è accorto che qualcosa non andava e, per aiutare l’unico dei tre che era rimasto in superficie, gli ha lanciato una ciambella gonfiabile. E’ stato il ragazzo ad avvisare che c’erano i suoi due fratelli sott’acqua.

“Mi sono tuffato, ma non si vedeva nulla”, ha raccontato Fenaroli. Dopo una manciata di minuti sono arrivati i soccorritori acquatici dei Vigili del fuoco e i sanitari. Hanno avviato le ricerche in superficie e poi, individuata la posizione, sono scesi a prendere i due ragazzi rimasti a quattro metri di profondità. In gravissime condizioni sono stati caricati in ambulanza e i soccorritori hanno da subito avviato tutte le procedure per la rianimazione. Sono poi stati elitrasportati in codice rosso al Papa Giovanni XXIII di Bergamo a al Civile di Brescia.

L’intero paese è rimasto sconvolto dalla drammatica notizia e si prega per le sorti dei due giovani. Solo una settimana fa, a Iseo, si era svolta una maxi esercitazione con presidio informativo per turisti e visitatori, per informare sulle regole da seguire per fare il bagno in sicurezza e prevenire incidenti e tragedie.

Leggi anche:  Malori sul Garda e caduta a Ghedi SIRENE DI NOTTE

Aggiornamento delle 20

Tre fratelli stranieri, residenti ad Azzano San Paolo, si erano tuffati nel lago per fare il bagno alla spiaggia pubblica. Uno di loro sta bene, mentre destano immensa preoccupazione le condizioni degli altri due, recuperati a quattro metri di profondità e a quindici metri dalla riva. Una volta riportati in superficie, sono stati portati in ambulanza e poi all’elisoccorso, atterrato in località Gallinarga. Sono state praticate tutte le manovre di rianimazione.

Sul posto anche il padre e altri residenti che hanno cercato di aiutare i ragazzi gettandosi in acqua e lanciando una ciambella. Stando alle prime ricostruzioni, sembra che siano stati sott’acqua per circa venti minuti.

 

Si tuffano nell’Iseo e non riemergono: si cercano due ragazzi

Si sono tuffati, ma non sono più riemersi e sono stati allertati i soccorsi. E’ successo alle 18.17 a Tavernola Bergamasca, sul lago d’Iseo. L’elisoccorso è decollato da Bergamo, mentre i volontari di Sarnico e due automediche si sono precipitate sul posto. Allertati anche i soccorritori acquatici dei Vigili del fuoco di Bergamo. Alle 19, però, non si hanno ancora notizie dei due giovani. Si teme il peggio.

LEGGI ANCHE:

Trentenne padre di due figli disperso nelle acque del lago d’Iseo

Il lago restituisce il corpo del 16enne annegato – AGGIORNAMENTO

TORNA ALLA HOME PAGE