Non è una bella notizia quella ricevuta dal Gpl (Gruppo presenza locale) che, in un prossimo futuro, potrebbe dover traslocale dalla sua sede attuale, l’ex casello ferroviario di Bornato.

“Sfrattato” dal casello

Poche settimane fa l’Amministrazione ha deciso di recidere il contratto stipulato nel 1997 con la società Ferrovie per usufruire in comodato d’uso della struttura adiacente alla linea Rovato Iseo a Cazzago perché «è venuta meno la possibilità economica e la conseguente disponibilità del Comune di proseguire nella gestione e nella manutenzione dell’immobile. E la stessa sorte potrebbe toccare alla gemella bornatese.  Quale futuro per il gruppo di volontari?

L’articolo completo sul Chiariweek in edicola da venerdì 11 gennaio

TORNA ALLA HOME PAGE