Sequestrati artifici pirotecnici illegali in un negozio di Calvisano.

Il sequestro

In queste ultime ore dell’anno continuano i sequestri di artifici pirotecnici illegali da parte della Questura di Brescia. Tra questi anche un rivenditore al dettaglio di Calvisano, un rivenditore autorizzato a cui i poliziotti della Questura hanno ritrovato materiale non a norma. Gli accertamenti sul materiale sequestrato sono ancora in corso, solo  poi si procederà con la sanzione.

L’attività della Polizia di Stato

L’attività della Polizia di Stato è innanzitutto di tipo preventivo caratterizzata da un’ attività di controllo presso gli esercizi di vendita, al fine di verificare che i prodotti siano quelli previsti dalle normative e che abbiano le prescritte certificazioni. Lo scopo è prima di tutto quello di evitare che si possa rimanere vittima di lesioni, a volte anche molto gravi, specie nelle fasi di accensione dei fuochi che possono diventare dei veri e propri “ordigni” se adoperati da mani inesperte.

Otto rivenditori controllati tutti in regola

A ciò è dedicata una squadra specializzata della Divisione Polizia Amministrativa della Questura che ha il compito di controllare la regolarità delle attività commerciali autorizzate a vendere i prodotti pirotecnici. Nello specifico nel corso dell’anno, ed in maniera più significativa a ridosso delle festività natalizie, sono stati sottoposti a controllo 8 rivenditori autorizzati della provincia di Brescia risultati tutti in regola.