Al consiglio comunale di Castiglione delle Stiviere di giovedì sera, il consigliere Manlio Paganella, sul finire delle interpellanze su domanda del capogruppo Bignotti, risponde alle accuse rivoltagli a seguito della partecipazione alla presentazione del libro di Gianfranco Stella “Compagno mitra”.

A Agire non è piaciuta, però, in modo particolare la frase da lui espressa “Al mondo nascono donne fertili e donne inutili”.

Scintille al Consiglio comunale di Castiglione

Tutto ha avuto inizio con una semplice richiesta da parte di Bignotti: “Vorremmo sapere con esattezza la dinamica dei fatti che sono legati alla presentazione del libro di storia con i successivi commenti”.

La risposta di Paganella

Sono stato zitto per due mesi circa. Ringrazio il capogruppo Bignotti per avermi chiesto in merito. Che dire, vedo la pratica di lanciare il sasso e nascondere la mano. Del resto come diceva Manzoni, il coraggio a chi non ce l’ha non glielo si può dare.

Si nasce codardi, coraggiosi, uomini, donne fertili o donne inutili.

Questi sono fattori che vanno oltre le nostre capacità . Lo dico perché mi vergogno, a nome del consiglio comunale di Castiglione delle Stiviere. Questo è il  quarto, quinto mandato in qualità di consigliere. Infangare e poi sparire, nascondersi. Prima della presentazione del libro di Gianfranco Stella “Compagno mitra” mi sono informato, un tracciato simile a Gianpaolo Pansa, per citare un nome famoso, con “Sangue dei vinti”. Un’opera molto seria, l’assemblea è stata tranquilla, in totale civiltà. Avevamo comunque avvisato chi di dovere nel caso in cui la situazione degenerasse

Il pensiero di Agire

Sulla sua pagina Facebook si legge chiaro il pensiero di Agire Social.

Leggi anche:  Resta folgorato mentre sta lavorando: gravissimo operaio 51enne

“Riportiamo con sdegno quanto dichiarato giovedì in Consiglio comunale dal Prof. Assessore nel tentativo di difendersi dai fatti precedenti alla Giornata della Memoria. Noi non aggiungiamo altro perché la dichiarazione dell’Assessore (ma anche i sorrisi ‘sotto i baffi’ ed i silenzi di altri) si qualifica da sola nella sua gravità”.

TORNA ALLA HOME