Costringevano giovani ragazze nigeriane a prostituirsi minacciandole con riti voodoo. Sono finiti in carcere al termine di un’operazione condotta dalla Polizia.

Riti voodoo per costringere le ragazze a prostituirsi

Come racconta Il giornale di Treviglio, nei guai sono finiti Joy Ojo, detta anche “Mama”, nigeriana del 1974, Love  Ogbemuda, detta anche “Susan”, connazionale del 1996,  e il cassanese Gian Pietro Verna, 58 anni, ex guardia particolare giurata. Tutti e tre sono accusati  di sfruttamento e favoreggiamento della prostituzione aggravata e continuata.

La denuncia

La Squadra mobile di Bergamo è partita dalla denuncia di una ventenne nigeriana a un’associazione anti-prostituzione. La giovane, nel 2015 aveva lasciato il suo Paese grazie a Ojo, che l’aveva convinta a venire in Italia per seguire il sogno di diventare una modella, per il quale le aveva chiesto anche 35mila euro. Ma, una  volta arrivata nello Stivale, la realtà è stata molto diversa.  Per estinguere il  debito la ventenne avrebbe dovuto prostituirsi a Osio Sotto.

Le minacce

Per convincerla la “Mama” le ha parlato di  un rito voodoo, il “juju”, una sorta di un giuramento sciamanico affinché le ragazze mantengano la fedeltà all’impegno preso. Un rituale che la giovane non poteva spezzare e per farlo doveva vendere il suo corpo consegnando direttamente il denaro ai tre. Sino al 2017, quando ha estinto il debito e Ojo le ha ridato il passaporto che le aveva sottratto.

Leggi anche:  Da macellai a rapinatori: i protagonisti sono due fratelli di Pontoglio e Chiari

Le investigazioni

Sulla base della testimonianza della giovane gli uomini della Questura sono risaliti ai tre, che continuavano a gestire attività di sfruttamento con altre ragazze. Ogbemuda, figlia di Ojo, oltre a prostituirsi personalmente, teneva i contatti con il Paese natio e gestiva il denaro. Il cassanese, compagno della “Mama”, invece, accompagnava le lucciole al lavoro e stava in zona, pronto ad avvisare in caso di arrivo della Polizia.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti al nostro gruppo Facebook Brescia e provincia Eventi e news

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale Brescia7giorni: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!