Gli agenti della Polizia Stradale di Chiari lo hanno fermato mercoledì pomeriggio sulla Brebemi mentre era alla guida, senza patente, dell’auto di un’amica. Marco Tavaglione, classe 1983 originario di Lecco, ora senza fissa dimora, è stato arrestato all’altezza dell’uscita per Caravaggio in seguito a un normale controllo di polizia.

Ricercato arrestato su Brebemi

Il 36enne era ricercato da tempo per scontare due condanne per reati vari emesse dalle Procure di Milano e Lecco.
Agli agenti che lo hanno fermato Tavaglione non ha fornito alcun documento, ma i controlli effettuati hanno permesso di risalire all’ordine di cattura per l’esecuzione di una pena di 1 anno e 4 mesi (della Procura di Milano) e di una pena di 2 mesi (della Procura di Lecco). Il 36enne, tra il 2010 e il 2012, si era reso responsabile di diversi reati, dallo spaccio di droga al furto, dalla resistenza a Pubblico ufficiale a porto abusivo d’armi e per questo era stato processato in contumacia.

Ma in seguito alle sentenza di condanna era risultato irreperibile perché si era trasferito in Spagna, a Barcellona. Rientrato da poco in Italia pare non fosse al corrente dell’ordine di cattura a suo carico. A quel punto è scattato l’arresto e il 36enne è stato portato in carcere a Bergamo.

Leggi anche:  Una cerimonia per ricordare il coraggio del maresciallo Di Bernardo

TORNA ALLA HOME