Ricattava un professionista con filmini porno, in manette transessuale. Il bresciano e il brasiliano avevano avuto un rapporto e l’uomo veniva minacciato.

Ricattava un professionista con filmini porno

I Carabinieri della Stazione di Brescia San Faustino, al termine degli accertamenti a riscontro della denuncia presentata da un professionista bresciano, hanno tratto in arresto, su Ordinanza di Custodia Cautelare, un 42enne transessuale brasiliano per il reato di estorsione continuata. Il brasiliano, minacciando il professionista di divulgare un video che li ritraeva durante un rapporto sessuale, era riuscito, in diverse tranches, a farsi consegnare 125.000 euro. Nonostante l’elevata cifra ottenuta l’uomo ha continuato a chiedere denaro minacciando la divulgazione del video. La vittima dopo l’ennesima richiesta ha finalmente trovato la forza di rivolgersi al maresciallo dei Carabinieri di San Faustino confidando quanto gli stava accadendo. A seguito della denuncia i militari hanno svolto i necessari accertamenti e riferito al Pubblico Ministero. Alle prime luci dell’alba il brasiliano è stato rintracciato e arrestato in seguito all’Ordinanza di Custodia Cautelare emessa dal GIP. Tradotto nella Casa Circondariale di Brescia nei prossimi giorni sarà ascoltato dal Giudice.

Leggi anche:  Incendio in un condotto di areazione in una fonderia VIDEO

TORNA ALLA HOME