Rapina un supermercato minacciando col coltello la cassiera: arrestato dalla Polizia di Stato di Desenzano un albanese di 28 anni residente a Cremona.

Rapina un supermercato minacciando col coltello la cassiera

Il Commissariato di pubblica sicurezza di Desenzano del Garda ha tratto in arresto un albanese di anni 28, residente a Cremona, perché resosi responsabile di rapina aggravata ai danni di un supermercato di Desenzano.
L’episodio è avvenuto sabato sera, nell’ora di chiusura dei negozi. L’uomo, dopo essere entrato in un supermercato di Rivoltella e aver prelevato della merce esposta sui bancali, si è diretto alla cassa ponendola all’addetta e poi ha estratto un coltello con il quale ha intimato alla donna di consegnargli il denaro contenuto nel registratore.

La fuga, le ricerche e l’arresto

La donna, terrorizzata, si è messa a urlare, mettendo il fuga il criminale, che è uscito di corsa dall’esercizio commerciale. Un addetto al supermercato che aveva notato l’accaduto ha subito telefonato al 112, fornendo una precisa descrizione del malvivente e indicando da dove era scappato. In zona sono state convogliate le unità operative in servizio e una volante del Commissariato ha intercettato il malvivente non molto lontano dal supermercato e, dopo averlo immobilizzato, lo ha accompagnato agli uffici, dove la vittima della rapina lo ha riconosciuto.

Leggi anche:  Grave malore: elisoccorso a Roncadelle per un bimbo di 6 anni

Poco distante sono stati rinvenuti la refurtiva e il coltello utilizzato per minacciare la cassiera, del quale il malvivente si era sbarazzato durante la fuga. L’uomo, con precedenti in materia di stupefacenti, è stato tratto in arresto e portato in carcere a Brescia, a disposizione dell’Autorità giudiziaria.

TORNA ALLA HOME PAGE