Durante i normali controlli del territorio, gli agenti della polizia locale di Rovato si erano accorti di un anomalo andirivieni in un appartamento nel centro cittadino.

Quattro tunisini fermati a Rovato

All’interno dell’appartamento erano presenti quattro cittadini magrebini tra i 24 e i 30 anni. Due di questi esibivano documenti d’identità che grazie all’approfondito esame degli agenti si sono rivelati essere falsi. I due avevano sostituito la loro identità a quella di connazionali ormai irreperibili sul territorio nazionale. All’interno dell’appartamento venivano rinvenuti altri documenti falsi e contratti di lavoro pronti per l’uso. Tutti sottoposti alle procedure di identificazione sono stati deferiti all’autorità giudiziaria, per sostituzione di persona e possesso di documenti falsi; gli venivano inoltre notificati i provvedimenti di espulsione. Sono in corso gli ulteriori accertamenti per determinare la provenienza dei documenti falsi.

Sempre nella giornata di mercoledì durante i consueti controlli veniva fermato un cittadino tunisino che per eludere gli accertamenti degli agenti sulla sua identità esibiva i documenti che risultavano però essere di un altro uomo.

Leggi anche:  Code in Tangenziale Sud per un incidente

Dalle sue impronte si accertava che il tunisino era già pluripregiudicato e destinatario di un provvedimento di espulsione, veniva pertanto attivata con gli uffici della Questura di Brescia l’espulsione dal territorio nazionale.

TORNA ALLA HOME