Pulisce una cisterna della sua azienda e sviene, i colleghi lo salvano acchiappandolo al lazo.

Sviene durante la pulizia di una cisterna, salvato dal lazo

E’ accaduto giovedì pomeriggio a Quinzano d’Oglio,attorno alle 19.30, in un’azienda agricola in località Saliceto, nelle isolate campagne del paese. Il proprietario della fattoria, un 58enne residente in paese, dopo la giornata di lavoro ha deciso di pulire una delle cisterne che generalmente si usano per contenere il latte vaccino. Munito di potentissimi solventi per la pulizia, al posto di rimanere all’esterno della vasca, si è calato all’interno per pulire meglio e pare che a causa dell’odore fortissimo dei prodotti, abbia perso i sensi, rimanendo riverso sul fondo della cisterna per parecchi minuti. A dare l’allarme la moglie dell’uomo, che non  vedendolo rientrare per cena è andata a controllare cosa stesse succedendo. Una volta visto il marito privo di sensi ha subito chiamato i soccorsi, ma anche alcuni colleghi della vicina azienda agricola che si sono subito dati da fare per il salvataggio.

Leggi anche:  Drammatico incidente a Calcinato: allertato anche l'elisoccorso

Il salvataggio

Sentendo il forte odore dei solventi hanno evitato di calarsi nella cisterna per evitare anche loro di sentirsi male, ma hanno preso una corda che hanno calato nella vasca e sono riusciti ad agganciare il 58enne per un piede, riuscendo a trascinarlo fuori. Nel frattempo, sul posto sono giunti anche i soccorsi: ambulanza, elisoccorso, Vigili del Fuoco e Carabinieri da Verolanuova e dalla stazione locale, che hanno iniziato ad effettuare le prime manovre di salvataggio. L’uomo è rinvenuto a contatto con l’aria pulita, ma è stato trasportato alla Poliambulanza con l’elicottero. Dopo una notte di osservazione in ospedale e tutte le analisi del caso, stamattina è stato dimesso.

TORNA ALLA HOME