Sono state arrestate ieri in seguito a una catena di furti in appartamento.  Una 54enne di Saronno (VA) e una 29enne di Corbetta (VA), che il Tribunale di Brescia ha condannato per direttissima.

Un noto ristorante di Montichiari

Era “un noto ristorante di Montichiari”, come riferiscono i Carabinieri. La vettura delle due donne è entrata domenica scorsa nel passo carraio retrostante, dove c’era un’abitazione. Con uno schema già probabilmente consolidato scendevano dall’auto, arrivavano al portoncino d’ingresso, estrevano delle forbici da elettricista per forzarlo.

Non si aspettavano forse che l’antifurto della casa fosse inserito.

La prontezza dei vicini

Fondamentale per la cattura è stata la prontezza dei vicini di casa. Infatti, mentre i Carabinieri di Desenzano si stavano precipitando all’abitazione, le due donne hanno deciso di desistere. L’antifurto già suonava da troppo tempo, ed erano riuscite solo a forzare il portoncino.

L’arresto delle professioniste del furto

Le due donne sono state trovate e arrestate. Sul posto anche i Carabinieri di Carpenedolo, che insieme ai colleghi desenzanesi stanno accertando di quanti dei furti segnalati in zona siano responsabili costoro.

Leggi anche:  Ruba un televisore: 54enne di Artogne finisce in carcere

Sempre con la stessa autovettura, due donne erano state notate commettere un furto in una parrocchia nel Milanese, giorni prima. Segnalazioni giunte il giorno seguente alla Centrale Operativa invece, le indiziano quasi sicuramente di altri furti commessi in Montichiari, nello stesso pomeriggio dell’arresto.

Le indagini proseguono.