Sorpreso a coltivare cannabis in città, è questo il risultato di un controllo effettuato nella casa di un monteclarense.

La piantagione in giardino

Durante la sorveglianza periodica del territorio, la Polizia Locale di Montichiari notava uno strano andirivieni di soggetti, alcuni dei quali noti tossicodipendenti, che entravano e uscivano da un’abitazione ubicata in via Ciotti in uso ad un noto pregiudicato monteclarense di 52 anni.

La perquisizione dell’abitazione, svolta con l’ausilio dell’unità cinofila della Polizia Locale di Brescia, ha portato al rinvenimento di una piantagione  di canapa indiana che il pregiudicato coltivava nel giardino di pertinenza dell’abitazione, numerose piante dalle quali venivano ricavati 3 etti di sostanza stupefacente del tipo marijuana.

Nella casa sono stati rinvenuti anche numerosi semi di canapa indiana e un bilancino di precisione utilizzato per il confezionamento delle dosi di stupefacente, pronte da vendere ai clienti abituali.

L’arresto

L’uomo è stato tratto in arresto con l’accusa di coltivazione, produzione e spaccio di sostanze stupefacenti.

Leggi anche:  Montichiari: i carabinieri sequestrano 3 cani e 25 tartarughe in un allevamento abusivo

L’arresto è stato convalidato dal Tribunale di Brescia, dinanzi al quale il soggetto ha ammesso le proprie responsabilità patteggiando una condanna di un anno e quattro mesi di reclusione.

Nei suoi confronti è stata applicata la misura cautelare dell’obbligo di presentazione quotidiano alla Poliza Locale di Montichairi.

TORNA A HOME PAGE