Stalkerizzava la ex compagna da tempo e, alla fine, i carabinieri lo hanno arrestato. Ma prima di mettergli le manette ai polsi, il nuovo compagno della donna, esasperato dalla situazione e al culmine di un litigio, lo ha investito.

Per fermare lo stalker della compagna lo investe

La relazione era terminata ormai da circa tre anni ma l’uomo non si era rassegnato e aveva posto in essere una condotta che, inizialmente costituita da continui messaggi e richieste di poter parlare, era degenerata in vere e proprie minacce; inoltre l’uomo, un 40enne croato di Orzivecchi, aveva preso l’abitudine di presentarsi sul luogo di lavoro della ex compagna. L’escalation, infine, toccava l’apice con richieste estorsive di denaro per lasciarla tranquilla. A questo punto la donna, anche grazie alla vicinanza e al dialogo intrapreso con il maresciallo Valentina Costa, riferiva quanto le stava capitando. L’epilogo è avvenuto  domenica quando la vittima, a bordo della sua autovettura si è accorta di essere pedinata dall’uomo. Tempestivamente ha chiesto l’ausilio delle Forze dell’Ordine, informando l’attuale compagno. Proprio mentre forniva la propria posizione ai Carabinieri, è stata superata dall’uomo sulla SP235 a Orzinuovi: il 40enne l’ha costretta a fermarsi e ha tentato di trascinarla fuori dal veicolo. In quel momento è giunto il nuovo compagno che ha investito con il proprio veicolo lo stalker buttandolo in terra. A quel punto sono arrivati i Carabinieri che hanno chiuso ogni via di fuga ed immobilizzato l’uomo traendolo in arresto. Al vaglio la dinamica degli eventi per stabilire con certezza ogni responsabilità. Il GIP di Brescia ha convalidato l’arresto e disposto per il 40enne il divieto di avvicinamento dai luoghi frequentati dalla donna, mantenendo una distanza minima di 300 metri.

Leggi anche:  Nasconde la droga sotto le tegole in mansarda, pusher arrestato dai carabinieri

TORNA ALLA HOME