Non abitava più a Chiari, paese del quale era originario, da molti anni, Alessandro Pighetti, ma la tragedia che ha colpito ieri Folgaria, in Trentino, tocca anche il cuore bresciano. Il giovane, di 31 anni, a seguito di una lite familiare è stato ucciso dal marito della madre, Massimo Toller, con un colpo di pistola in pieno volto.

Originario di Chiari, Alessandro Pighetti ucciso dal marito della madre a Folgaria

Secondo quanto ricostruito il 60enne aveva già avuto un primo diverbio con il ragazzo, e anche in quell’occasione aveva estratto un’arma che Alessandro era riuscito a toglierli di mano. La situazione però non è rientrata, com’era sembrato, e alle 19:30 e di ieri il culmine del litigio è arrivato nel più tragico dei modi. La madre, Renata Toller, si è salvata perchè è riuscita a scappare dalla finestra e chiamare aiuto.

Massimo Toller è rimasto sempre nell’abitazione e poco dopo il fatto si è ucciso con la stessa arma utilizzata per commettere l’omicidio.

Leggi anche:  Educazione stradale: al Marzoli una lezione che ti può salvare la vita

TORNA ALLA HOME