Omicidio Giuzzi: ai domiciliari ex moglie e nipote del monteclarense ucciso a Santo Domingo dopo una rapina in casa.

Le novità sul caso

Nonostante l’arresto di Nenen de La Paz Morillo, 22enne del posto, che avrebbe confessato l’omicidio, in seguito al furto di avocado e caffè, gli inquirenti hanno proseguito con le indagini. I sospetti sulla ex moglie dominicana, Teodora Mendez,  e sulla sua famiglia sembrano essere stati confermati. Il giudice che in Repubblica Dominicana sta seguendo il caso avrebbe riferito ai figli di Vittorio che la ex moglie Teodora Mendez, detta Nova, insieme alla nipote, risulterebbero agli arresti domiciliari a Santo Domingo dopo aver trascorso un breve periodo in carcere.

Le indagini proseguono

Ma le indagini non finiscono qui. Al vaglio di Polizia e magistratura, ora, ci sarebbero i tabulati telefonici, necessari per ricostruire i contatti della famiglia Mendez con l’esecutore materiale del terribile omicidio. Si fa largo sempre più l’ipotesi che alla base di tutto ci sia stata la volontà di sbarazzarsi di Vittorio per poter accedere alla sua eredità.

Leggi anche:  Grande commozione per l'ultimo saluto alla 43enne Alessandra Piovani

L’omicidio

Vittorio Giuzzi, pensionato 75enne di Montichiari, era stato massacrato di botte dopo una rapina nella sua abitazione di Santo Domingo dove si era trasferito ormai da 15 anni. Era la notte tra il 31 gennaio e il primo febbraio. L’ultimo saluto alle sue ceneri, pratica svolta in via eccezionale, è stato proprio nella sua Montichiari, il 16 febbraio.