Ventuno su centoventi, questo il numero dei faretti segnapasso rubati a Salò.

Un colpo da professionisti

I ladri avrebbero colpito nella notte tra giovedì 3 e venerdì 4 gennaio.

Oggetto del furto i faretti segnapasso della passeggiata «Antiche Rive» che collega Salò a San Felice inaugurata nel giugno del 2016.

A stupire è stata la «professionalità» con la quale è stato messo a punto il colpo: i ladri, infatti, avrebbero agito cercando di non danneggiare i faretti (di alta qualità) in vista di un loro riutilizzo o eventuale rivendita.

In un primo momento avrebbero operato con i piedi in acqua svitando i supporti al di sotto della passerella e, successivamente, avrebbero reciso i fili elettrici. Infine avrebbero prelevato i punti luci dalla pavimentazione.

Un danno ingente

Il danno stimato è notevole: serviranno, probabilmente, tra gli 8 e i 10 mila  euro.

Il comune ha denunciato il fatto alla Polizia Locale.

Nel frattempo il comune, consapevole del fatto che la zona in questione sia scarsamente illuminata oltre che non ancora coperta da videosorveglianza, fa sapere che tale mancanza sarà colmata: il tutto una volta data attuazione al progetto di cui è capofila la Comunità Montana di Valle Sabbia pormosso da trentuno comuni.

Leggi anche:  Pavone: emergenza ambientale nella notte

Per Salò è previsto un investimento pari a 2,5 milioni di euro con i quali, inoltre, verranno installate ben centotrenta telecamere in varie zone del paese (che ne risulterà tappezzato), tra le quali anche la zona del cimitero.

TORNA ALLA HOMPEAGE