Si sono concluse poco fa le premiazioni in cui il manerbiese ha conquistato il bronzo nel ciclismo

Newcastle Ermanno Manenti scrive anche quest’anno il suo nome nella cronometro

Un mattinata ad alta tensione in terra britannica in cui i secondi l’hanno fatta da padroni, nella categoria 50-59 anni della cronometro per trapiantati del ciclismo.

A bordo della sua “Specialized Tarmac”, nera opaca in carbonio, della cicli Mata, spingendo pedalata dopo pedalata per i 10 chilometri, ha conquistato la sua salita sul terzo gradino del podio, sfidato i competitor storici e altri giunti da tutto il mondo per misurarsi con i noti campioni trapiantati, sulle rive del Tyne a Newcastle.

Un orgoglio poter rappresentare la propria nazione al di fuori dei confini nazionali. Ermanno è stato un vero è proprio leone bresciano e Manerbio, la nostra Provincia e l’Italia, non poteva aver rappresentanza migliore.

Non da meno l’orgoglio delle tre associazioni Aido e Avis Manerbio e Anto, quelle che Ermanno Manenti porta nel cuore e sulla sua divisa ufficiale, tributo alla vita.

Leggi anche:  Manerbio, tentano di rubare i pali della luce: arrestati due giovani

Il ciclista manerbiese ha concluso la sua partecipazione ai mondiali tra le file della squadra nazionale italiana “Aned” (Associazione nazionale emodializzati) percorrendo in questa giornata ventosa 10 chilometri su percorso cittadino in 17 minuti 25 secondi e 6 decimi.

Gli amici “Sei il nostro orgoglio”. Ora cronometro a squadre e domani un’altra ardua gara sarà da disputare.

TORNA ALLA HOME PAGE