Quando ha visto gli agenti della Polizia ha tentato di allontanarsi, ma poi, visto che lo stavano inseguendo, ha cercato di “disfarsi” della sostanza stupefacente con un metodo ingegnoso: ha infilato gli involucri di droga nell’aranciata. Un tentativo che, però, non gli ha evitato l’arresto

La droga nell’aranciata

A finire in manette è stato un 23enne nigeriano, finito nella rete dei controlli della Polizia di Stato. Poliziotti che erano impegnati in un servizio di controllo nei pressi della stazione di Brescia quando hanno notato un uomo che, alla vista degli agenti, ha cercato di allontanarsi velocemente. Comportamento che ha richiamato l’attenzione delle Volanti che si sono messi sulle sue tracce, bloccandolo poco dopo. E se la perquisizione personale non ha dato alcun frutto, gli agenti sono andati oltre, procedendo al controllo anche della bottiglia arancione di plastica in suo possesso. Un’intuizione felice: all’interno hanno recuperato  sei involucri di cellophane contenenti marijuana. Il giovane è stato trovato in possesso anche di 220 euro in contanti, suddivisi in numerose banconote, sui quali non ha saputo dare spiegazioni ai poliziotti.

Leggi anche:  Addescamento di minore a Travagliato: denunciato

TORNA ALLA HOME PAGE