Il giovane Marco Soretti, ricoverato nel reparto di terapia intensiva degli Spedali Civili di Brescia, ha dato segni di miglioramento negli ultimi giorni.

Il terribile schianto

Marco Soretti, originario di Motella di Borgo San Giacomo, era rimasto coinvolto in un terribile incidente con la sua auto a Verolavecchia. La sua Volkswagen Golf era rimasta accartocciata contro il muro di un’abitazione e il suo corpo era stato sbalzato violentemente sull’asfalto. Dopo l’incidente, il giovane era stato ricoverato d’urgenza agli Spedali Civili di Brescia e aveva subito una delicata operazione al cervello, ma sembrano esserci stati significativi miglioramenti negli ultimi giorni.

Novità sulle sue condizioni

Già nella serata di sabato il ragazzo ha dato significativi segni di miglioramento aprendo gli occhi. A confermarlo è lo zio di Marco Soretti, Giuseppe Lama, sindaco di Borgo San Giacomo: “Mio nipote sta molto meglio, apre gli occhi ora, fa sorrisi e cenni di comunicazione. Muove bene tutti gli arti, gambe e braccia. Proprio in queste ore hanno iniziato anche ad alimentarlo”. Tanti i messaggi su Facebook che hanno reso nota la bella notizia, tanto attesa da tutti gli amici e dall’intera comunità.

Leggi anche:  Incidente in A4: coinvolto un mezzo pesante, code e rallentamenti

Cresce la speranza

Visti i significativi miglioramenti che il ragazzo ha compiuto, la speranza rimane viva e questi giorni saranno decisivi per capire se ci sono lesioni gravi o meno al cervello. Lo zio ha confermato che Marco sembrerebbe riuscire a intendere correttamente ciò che viene detto dai suoi famigliari e a percepire con esattezza ciò che accade intorno a lui. Forza Marco!