Maltrattava la ex: trentanovenne di Pozzolengo in manette.

Vicenda

I carabinieri di Sirmione hanno arrestato un trentanovenne di Pozzolengo per maltrattamenti e lesioni in famiglia. L’incubo era iniziato lo scorso novembre quando la coppia conviveva a Sirmione dove sono state fatte le prime denunce ai carabinieri. La donna, dopo la fine della loro relazione, si era trasferita a Lazise ma il compagno l’aveva raggiunta presentandosi a casa sua armato di martello e danneggiando porta e finestre causando ingenti danni. L’uomo era anche riuscito a convincerla di essere pedinata ed intercettata e la minacciava pesantemente anche attraverso molestie telefoniche e l’invio di foto di coltelli e proiettili. Il tutto con l’aiuto della mamma che è stata sottoposta ad un’ ordinanza di divieto di avvicinamento alla vittima.

Arresto

L’attività vessatoria, le minacce e alcuni episodi di percosse sono stati minuziosamente ricostruite nelle denunce presentate dalla donna ai Carabinieri che hanno poi seguito il rapido e drammatico evolversi dei fatti permettendo alla magistratura di intervenire per porre fine a questa drammatica vicenda. Il trentanovenne è stato arrestata ed è stata convalidata la custodia cautelare in carcere.