Macello Italcarni, Lav fa leva sul ministro della Salute. Confermata anche in appello la condanna a carico di due medici veterinari, Gian Antonio Barbi e Mario Pavesi per lo scandalo dell’ex macello ghedese Italcarni, finito sotto sequestro il 7 ottobre 2015 per maltrattamenti alle mucche e commercializzazione di carni infette.

Le richieste della Lav

La Lav chiede un’urgente convocazione di una Conferenza Stato-Regioni per esaminare la situazione degli allevamenti; l’emanazione di un disegno di legge del Ministero della Salute che introduca specifiche fattispecie omissive e adeguate sanzioni per i veterinari in tema di benessere degli animali e di salute pubblica; la previsione di meccanismi di trasparenza sui controlli effettuati dai servizi veterinari delle Asl. L’articolo completo in edicola con MontichiariWeek e GardaWeek.