Lodi alla Pediatria dell’ospedale di Manerbio: una mamma ha ringraziato i medici per essersi presi cura della figlia.

Lodi alla Pediatria dell’ospedale di Manerbio

Non quattro fredde mura piene di medici, infermieri e operatori, ma un luogo caldo e accogliente dove la cura del paziente non è solo un lavoro, ma soprattutto una vocazione. Dove la gentilezza e la cortesia del personale vanno a braccetto con la disponibilità e l’umanità di chi nell’ammalato non vede tanto un utente quanto una persona. Ci tiene a sottolinearlo Elena Andoni, che dopo aver trascorso diversi giorni nel reparto di Pediatria, dove era ricoverata la figlia Anna, non ha che una certezza: «Questo ospedale è un fiore all’occhiello della comunità manerbiese».

L’articolo completo sul Manerbioweek in edicola da venerdì 15 gennaio.

TORNA ALLA HOME PAGE