La discarica preoccupa anche i bambini, strappata la promessa a sindaco e Prefetto.

L’incontro e il plauso

Quando il seme della conoscenza germoglia i suoi frutti possono essere stupefacenti. E così, un piccolo seme piantato a scuola, si è trasformato in un bellissimo fiore. Sensibile e forte al contempo, ha fatto breccia in tanti cuori. La lettera con cui la piccola Amrita Tomasoni ha chiesto al sindaco Federico Casali di «annullare tutte le discariche» in favore della «raccolta differenziata» è andata ben oltre le aspettative e la genuina spontaneità con cui è stata scritta da una bambina di solo 8 anni. Un grido di allarme che non può rimanere inascoltato, ma anche il sogno di un futuro migliore. La lettera è arrivata fino al Prefetto di Brescia, il dottor Attilio Visconti che questa mattina, in occasione di una visita a Ghedi per conoscere il neosindaco, ha voluto complimentarsi con la bambina e i genitori. L’articolo completo in edicola da venerdì 7 giugno con Montichiari e Garda Week.