Leone Lonato aperto a Santo Stefano. I lavoratori si rivoltano contro la decisione.

Leone Lonato aperto a Santo Stefano.

La galleria del centro commerciale Leone resterà aperta sino alle 22 nel giorno di Santo Stefano, martedì 26 dicembre. Una decisione che “obbliga” anche i circa 120 negozi presenti nella galleria a garantire l’apertura nel giorno di festa, col rischio di sanzioni per i titolari delle attività in caso di serrande abbassate.

Contro questa scelta sono state raccolte oltre 300 firme da parte del Comitato di lavoratori dipendenti che si appoggia al sindacato di base Flaica Cub Brescia e che ha riunito circa 80 delle attività presenti in galleria.

3oo firme per dire “no”

300 firme di dipendenti dei negozi, molti con contratti determinati e “a rischio”, che hanno richiesto, lo scorso 15 dicembre, un passo indietro alla direzione del centro. “La vostra decisione provoca malessere e disagio – hanno spiegato i lavoratori nella loro lettera – Rivendichiamo il diritto a poter vivere quella giornata al fianco dei nostri cari, di coltivare i nostri interessi o, più semplicemente,  di poter godere di tempo libero, così com’era prima che si affermasse la completa liberalizzazione degli orari nel commercio, che non ha aiutato ad aumentare i consumi, ma ha solamente spalmato i clienti su più giornate”.

Leggi anche:  Prostituzione, chiuso centro massaggi a Brescia

Nessuna risposta

La richiesta di incontro non ha trovato alcuna risposta (arrivata però poco dopo): “Chiediamo rispetto per i lavoratori – ha spiega Franco Riva, segretario provinciale della Flaica Cub – Il problema si presenta nel giorno di Santo Stefano, ma tornerà anche Pasquetta e in tutte quelle festività che cadono in giorni infrasettimanali. Stiamo parlando in tutto di sei chiusure in un anno. Davvero un centro commerciale come il Leone ha necessità di tenere aperto in questi giorni?”

Il centro sarà aperto anche nel giorno della Vigilia, chiudendo solo a Natale.  Il sindacato è pronto a portare avanti la protesta con manifestazioni pubbliche.