L’Avis Comunale di Salò presieduta da Gianluca Banalotti, ha dato ieri (domenica 15 settembre) la sua consueta festa nella location dell’Antica Cascina San Zago. Nel corso dell’evento sono stati premiati 243 donatori che hanno raggiunto traguardi importantissimi per numero di donazioni.

Alcuni numeri

Per la benemerenza «rame» (8 donazioni) sono stati premiati 77 donatori; per l’«argento» (16 donazioni) 101 donatori; «Argento dorato» (36 donazioni) 21 donatori; «oro» (50 donazioni) 23 donatori; «oro con rubino» (75 donazioni) 16 donatori, «oro con smeraldo» (100 donazioni) 3 donatori e «oro con diamante» (120 donazioni) 2 donatori.

Proclamati otto nuovi soci emeriti

Nel corso della cerimonia, inoltre, sono stati insigniti del titolo di «Soci Emeriti» otto avisini, (Renata Apollonio, Giuliano Drovandi, Alessandro Cominotti, Raffaele Balzarini, Emanuele Ronchi, Agostino Calubini,Domenico Goffi, Luigi Bergomi), che nel corso degli anni hanno dedicato tempo e risorse all’ associazione.

Momento particolarmente emozionante, inoltre, quello dedicato al compianto Dott. Nello Madureri, per anni medico collaboratore dell’associazione, al quale è stata dedicata una targa commemorativa consegnata alla famiglia.

Leggi anche:  Grande successo per l'iniziativa "Montichiari in rosa"

L’ associazione Avis salodiana è una delle più importanti realtà di volontariato della provincia di Brescia con più di 1300 donatori e circa 2500 donazioni annue e copre un bacino che da Salò si snoda sino ad arrivare ai comuni di Valvestino, Limone, Tignale.

Nel corso della cerimonia tra gli intervenuti anche il vice sindaco della città di Salò Federico Bana.

TORNA ALLA HOMEPAGE