Dopo aver svaligiato l’Eurospin si sono dati alla fuga con un bottino di 40mila euro:  alla vista dei carabinieri si sono dileguati nei campi, abbandonando il mezzo e la cassaforte, ma non i soldi.

Il tentato furto

La banda è entrata in azione questa notte, intorno alle 2, prendendo di mira l’Eurospin di via Cimitero, a Calcinato. Dopo aver  divelto la porta d’ingresso del negozio, hanno puntato direttamente alla piccola cassaforte della cassa continua, trascinandola con cinghie da sollevamento per caricarla poi sull’autovettura con cui erano venuti. I malviventi però sono stati dopo poco intercettati dall’equipaggio della stazione dei carabinieri di Bedizzole, allertati dalla Centrale Operativa della Compagnia, che stava perlustrando una zona di quell’abitato in cui residenti avevano segnalato sospetti movimenti notturni.

La fuga

Di fronte all’auto dei carabinieri i quatto hanno bloccato e abbandonato l’autovettura su cui stavano viaggiando con gli arnesi e le cinghie utilizzate per il furto, fuggendo a piedi per i campi. Il rapido intervento ha permesso il recupero dell’auto, degli arnesi e della cassaforte, rinvenuta poco lontano dall’equipaggio della Radiomobile, già forzata e
vuotata del suo contenuto, evidentemente ad opera di complici dei primi quatto individui, e contenente circa 40mila euro.