La tutela dell’ambiente a Calvisano non va in vacanza.

Amianto, odori e materiale di sbancamento

Al primo posto la tutela dell’ambiente. Tre operazioni hanno caratterizzato il territorio di Calvisano. Ben 15 i metri cubi di amianto asportati dagli operatori Cbbo hanno riempito un container, è stata così bonificata la zona delle risorgive in via San Felice. Doppio intervento quello delle Guardie ecologiche e della Polizia locale: in via Vespucci per una segnalazione odorigena e in via Rovata dove è stato campionato il materiale usato in uno sbancamento privato. L’articolo completo in edicola con MontichiariWeek e GardaWeek.

TORNA ALLA HOME