La famiglia Favalli smentisce i quotidiani: “Mario non è morto di polmonite”.

La smentita

Sul fronte ambientale ad inasprire la situazione già di per sè complicata non si placano le fake news, che nell’ultima settimana hanno attribuito ad un uomo di Viadana di Calvisano, morto per bronchite, una morte per polmonite batterica. E’ quindi intervenuta la famiglia di Mario Favalli: “Trovare sui quotidiani una notizia del genere ci rattrista molto, per chi legge e deve vivere nei paesi colpiti è un incubo”. L’articolo completo in edicola con MontichiariWeek e GardaWeek.