Iushra, manca da casa dal 19 luglio, quando era uscita per andare a fare una gita con la fondazione alla quale era affidata per alcune ore.

Di lei non è rimasto nulla, è svanita e le ricerche si sono pressoché fermate.

Iushra lontana

A nulla sono serviti centinaia di uomini preparati alle ricerche. Cani addestrati per le persone scomparse, speleologi, addirittura elicotteri che sorvolavano la zona, strumenti che percepivano il calore del corpo umano.

Di lei nessuna traccia. Né che possa indicare che la bambina, 12 anni, sia viva né che sia successa una tragedia.

Volantini

I volontari della protezione civile hanno appeso volantini a Serle, Nave, e nei comuni limitrofi ma neppure quelli sono serviti. Ed è immaginabile visto che il suo volto era apparso un po’ ovunque in queste settimane senza però scatenare neppure una dichiarazione attendibile.

Leggi anche: La 35enne Manuela Bailo è scomparsa da 11 giorni: sempre più giallo

Sconforto anche fra i volontari

“Nonostante l’impegno profuso nella ricerca dai volontari della piccola Yushra Gazi di 12 anni scomparsa sull’altipiano di Cariadeghe a Serle non si è riusciti a trovarla – hanno spiegato i volontari della Protezione Civile di Nave – L’amarezza per non essere riusciti a rintracciarla nonostante sia stato fatto tutto ciò che era nelle nostre possibilità alberga nell’animo di ogni volontario che ha partecipato alle ricerche, in tutti noi comunque rimane la speranza di poterla ritrovare al più presto”.