In manette due ladri seriali d’auto di grossa cilindrata e d’appartamento: la banda ha colpito anche nel bresciano a Iseo, Caino e Nave.

In manette due ladri seriali d’auto e d’appartamento: colpi anche nel bresciano

Due ladri seriali di auto di 41 e 45 anni sono stati arrestati dai carabinieri in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip di Busto Arsizio (Varese), per diversi furti di Range Rover e altre vetture di grossa cilindrata, all’interno degli aeroporti di Malpensa (Varese) e Linate (Milano) e per furti in appartamento compiuti anche nel bresciano.

Secondo le indagini dei militari del Nucleo Investigativo di Varese, i due facevano parte di una banda di quattro persone, tutti cittadini albanesi, responsabili di furto aggravato, furto in abitazione, danneggiamento e resistenza a pubblico ufficiale. L’indagine, denominata “Evoque”, è iniziata lo scorso settembre in collaborazione con la Polizia Giudiziaria di Polaria Malpensa.

Come operava la banda

La banda, stando a quanto riportato dall’Ansa, partiva dall’hinterland milanese a bordo sia di auto rubate che di veicoli di proprietà e, dopo essersi impossessata dei Range Rover parcheggiati nelle aree del sedime aeroportuale, si allontanava oltrepassando i varchi di uscita in accodamento a altri veicoli oppure sfondando la barriera. Nella città meneghina i malviventi avevano la disponibilità di due box interrati, dove parcheggiavano temporaneamente i veicoli oggetto di furto, in modo da renderli invisibili ai sistemi di rilevazione satellitari installati sulle auto rubate.

Leggi anche:  Ricercato internazionale in giro sul lago: arrestato

Una volta bonificati, i mezzi venivano ceduti a dei ricettatori, su cui gli inquirenti stanno continuando a indagare. I carabinieri del Nucleo Investigativo hanno attribuito con certezza alla banda 5 furti di Range Rover e il furto di una Jaguar F – Type, che il gruppo criminale utilizzava anche per compiere ulteriori reati.

Due degli indagati sono ritenuti responsabili di una serie di 4 furti in abitazione consumati nelle province di Ravenna e Brescia, vere e proprie razzie di denaro, abbigliamento, gioielli e, in un caso, anche di un’autovettura. Nel bresciano i furti sono stati messi a segno a Iseo, Caino e Nave.

Per questi ultimi episodi il gip del Tribunale di Ravenna ha emesso un ulteriore provvedimento cautelare in carcere nei confronti di due membri della banda, uno dei quali è ancora ricercato. Durante l’attività – nella notte tra il 28 e il 29 marzo – i militari dell’Arma e quelli della Polaria di Malpensa, avevano già proceduto al rocambolesco arresto di due degli odierni indagati, sorpresi mentre rubavano un Range Rover all’interno del Parcheggio P4 del Terminal 1 e bloccati dopo un breve inseguimento in cui il potente veicolo si ribaltava a causa dell’alta velocità. Gli arrestati sono stati associati alla casa circondariale di Busto Arsizio a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

TORNA ALLA HOME PAGE