Il Codacons invita a chiedere i danni per il maltempo sul Garda.

Maltempo

«Dopo quattro mesi di siccità, nella notte tra domenica e lunedì si è assitito a rovesci accompagnati a fortissime raffiche di vento che hanno alzato un impetuoso moto ondoso sul lago – scrivono da Codacons – Colpite in particolare le zone di Sirmione, Toscolano Maderno e  Desenzano. A farne le spese esercizi commerciali costieri, taluno hanno riportato seri danni, e privati che hanno visto le proprietà (immobili, autovetture, motoveiocoli etc) messe a dura prova dalla furia delle intemperie».

Danni

«E’ bene sapere che la Pubblica Amministrazione (alias i comuni), hanno il dovere di custodire diligentemente i luoghi pubblici attraverso la manutenzione degli stessi. Eventuali danni subiti a causa di caduta di rami non potati, rovina di edificio, allagamenti etc.. sono riconducili all’ente pubblico che ha omesso il controllo diligente. Esempio ne è la sentenza n. 21539/2017 che ha previsto, tra le altre, la responsabilità del proprietario ex art. 2051 c.c. per la caduta della tettoia di un fabbricato a causa del vento forte.

Leggi anche:  Incidente a Toscolano Maderno: elisoccorso in arrivo

Necessario tutelarsi contro la mancanza di diligenza dei proprietari/custodi che determina danno agli interessi dei cittadini. E’ possibile formalizzare una richiesta di risarcimento fornendo la prova del danno patito».