I cinghiali sembrano essersi affezionati alla città di Gardone Riviera tanto che, anche nella notte tra martedì 1 e mercoledì 2 ottobre sono tornati in centro.

Danni alla aiuole

Questa mattina (mercoledì), infatti, le aiuole sotto il bar «H20» e, ancora una volta, in prossimità di palazzo comunale in piazza Scarpetta, risultavano sotto sopra con evidenti segni del loro passaggio.

Un fenomeno che non tende a placarsi. Solo pochi giorni fa, un residente della zona aveva postato sui social un video nel quale immortalava il branco di adulti e piccoli camminare indisturbato sulla Ss45 bis tra Villa Alba e Villa Fiordaliso, rappresentando un notevole pericolo per gli utenti della strada.

Anche al Vittoriale degli Italiani nei giorni scorsi hanno fatto visita. A tal proposito il presidente Giordano Bruno Guerri ha annunciato che è stata trovata una soluzione:

«Devo dire personalmente che con i cinghiali ho una certa familiarità, nel paese dove sono nato erano di casa, mia mamma li sfamava con le mele – ha raccontato –  Certo sono consapevole possano essere pericolosi. Per questo motivo abbiamo adottato delle barriere elettriche lungo il perimetro del Vittoriale, in particolare in prossimità del Laghetto delle Danze. L’impulso elettrico non fa del male agli animali, serve solo a farli spaventare e quindi allontanarli».

Leggi anche:  Inaugurazione autoveicolo per trasporto disabili a Gardone Riviera

Preoccupazione da parte del vice sindaco Gianpietro Seresina:

«Siamo davvero molto preoccupati  – ha dichiarato – Gardone è circondata dal verde, esso costituisce buona parte delle sue bellezze, è giusto che vengano difese».

TORNA ALLA HOMEPAGE