Sbarca sul mercato immobiliare Green Hill, la struttura, sul colle di San Zeno a Montichiari, tristemente nota come allevamento lager di beagle destinati alla vivisezione.

Lo stabile risulta ormai da tempo dismesso e in stato di abbandono e la società di liquidazione si è detta decisa a mettere in vendita l’azienda ma, complice la crisi del settore, al momento sembra non vi siano offerte valide e l’operazione risulterebbe piuttosto difficoltosa.

La vendita necessaria per coprire le spese legali

La struttura, distribuita su 5 ettari di terreno, che si compone di diversi uffici e cinque capannnoni, è stata valutata intorno ai 4,2 milioni di euro (al lordo delle attrezzature) ed è interamente di proprietà della Great Divide Aps, una multinazionale di Copenaghen che lo scorso anno è risultata in forte perdita sui mercati (- 135.132 euro).

Il liquidatore Cyrille Desvignes ha sottolineato che la vendita si rende necessaria per coprire le molteplici spese legali atte a compensare i danni morali relativi alle parti civili coinvolte e per coprire le spese processuali.

Leggi anche:  Montichiari week è in edicola

Qualche mese fa era trapelata la notizia di una possibile riconversione del sito in allevamento di cavalli ma il Pgt della città di Montichiari, rimasto invariato dal 2013, non consentirebbe al momento cambiamenti della destinazione d’uso o trasformazione in dell’area in zona commerciale.

TORNA A HOME PAGE