Vita breve per l’ordinanza contro il gioco d’azzardo. Alla luce del ricorso presentato dagli esercenti, l’Amministrazione ha deciso di revocare il provvedimento che limitava gli orari delle slot machine e non «affrontare» i giudici del Tar. Slot machine e Vtl hanno vinto? Forse la battaglia, ma la guerra è ancora aperta.

Marcia indietro

Valutato il parare del legale del Comune, il Sindaco ha deciso di ritirare l’ordinanza impugnata dai gestori degli apparecchi e da alcuni esercenti, al fine di una maggiore ed appropriata valutazione. “E’ stata una decisione ponderata, anche alla luce del più recente orientamento del Tar Brescia – ha dichiarato il sindaco Samuele Alghisi -Non abbandoniamo però la battaglia contro la ludopatia. Intendo istituire quanto prima un tavolo provinciale che coinvolga i comuni sensibili, la Regione e dei legali che individuino soluzioni giuridiche solide per poter offrire agli amministratori locali strumenti capaci di reggere al vaglio del Tar. Inoltre chiederemo all’Ats la realizzazione di uno studio epidemiologico puntuale che possa offrire un supporto concreto”.

Leggi anche:  Cento candeline per Antonia Verzini: Auguri Paolina!

L’articolo completo sul Manerbio Week in edicola da venerdì 19 febbraio

TORNA ALLA HOME PAGE