I carabinieri di Chiari hanno arrestato due tunisini clandestini per furto aggravato.

Furto di energia elettrica e droga Due arresti a Chiari

I carabinieri della stazione di Chiari, agli ordini del comandante Davide D’Aquila, nella mattinata hanno arrestato due tunisini clandestini, senza fissa dimora e nullafacenti, di 18 e 31 anni. I due sono finiti nei guai per detenzione illecita di sostanze stupefacenti e furto aggravato di energia elettrica.

L’operazione

I militari hanno condotto l’operazione insieme ai carabinieri di Palazzolo, Rovato e all’Unità cinofila di Orio al Serio. Le Forze dell’Ordine hanno controllato alcuni edifici in disuso e spesso utilizzati come rifugio dai clandestini. I due nordafricani, infatti, sono stati sorpresi in una cascina di Chiari. I carabinieri hanno trovato nascosti 9 grammi di hashish, notando anche che i due si erano allacciati abusivamente al contatore, mediante manomissione dei cavi elettrici e facendo ricorso a un by pass artigianale sottraendo energia elettrica ai danni dell’Enel. I due arrestati sono finiti nei guai anche per invasione di edifici e terreni.

Leggi anche:  Avevano in casa un market della droga: arrestati due fratelli

La convalida degli arresti

Il giudice del Tribunale di Brescia oggi ha convalidato entrambi gli arresti.

 

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti al nostro gruppo Facebook Brescia e provincia Eventi e news

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale Brescia7giorni: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!