I carabinieri di Bagnolo Mella hanno tratto in arresto un uomo residente a Bagnolo Mella ed il figlio, classe 1994, per il reato di furto aggravato in concorso e per ricettazione ed indebito uso di carte di credito e debito.

Furto aggravato: i carabinieri di Bagnolo Mella arrestano padre e figlio

Dall’Ottobre 2017 a Giugno 2018 l’uomo in otto occasioni di cui due unitamente al figlio, prendeva di mira le autovettura in sosta nei pressi dei centri commerciali e luoghi di culto dei paesi bresciani, tra cui Flero, Capriano del Colle, Roncadelle, Rodengo Saiano e Castenedolo, impossessandosi delle borse e degli oggetti lasciati incustoditi.

Il copione dell’azione

Il copione era sempre il medesimo: dopo aver asportato la borsa mirava alle carte di credito e debito di cui si procuravano il pin, qualora incautamente veniva annotato in qualche foglietto nel borsello, per poi recarsi immediatamente presso lo sportello Atm e procedere al prelievo dei contanti prima del blocco.

Grazie ad una azione corale dei carabinieri delle stazioni di Bagnolo Mella, San Zeno Naviglio, Castenedolo e Roncadelle i due sono stati identificati senza ombra di dubbio e per loro sono scattate le manette. Attualmente l’uomo si trova nella casa circondariale di Brescia ed il figlio agli arresti domiciliari, entrambi in attesa del processo.

Leggi anche:  La roggia più inquinata d'Europa è nella Bassa

TORNA ALLA HOME