Ladri senza Dio al cimitero rubano ceri e statuine dalle tombe, il sindaco di Borgo San Giacomo Giuseppe Lama incrementa la videosorveglianza.

Furti al cimitero, aumentano le telecamere

Piccoli furti ma che per i parenti di chi riposa al camposanto (e non solo) fanno male.
E’ questo quello che è accaduto nei giorni scorsi nei cimiteri di Borgo e delle sue frazioni, dove dei ladruncoli si sono introdotti all’interno per rubare gli oggetti che i parenti posizionano con cura e affetto sulle tombe dei propri cari. Ceri, statuine e peluches accanto alle lapidi di chi è venuto a mancare in tenera età, sono scomparsi nel nulla, rubati da qualcuno, con la complicità della nebbia che ha nascosto i ladruncoli.
Oggetti di poco valore, questo è certo, ma uno schiaffo in faccia per i parenti, che hanno segnalato immediatamente l’accaduto al sindaco Giuseppe Lama, che si è dichiarato ben deciso a prendere seri provvedimenti contro gli autori di questi gesti.

Leggi di più su Manerbio Week, in edicola

Leggi anche:  SìAmo Castenedolo corre da sola con Terramoccia sindaco

TORNA ALLA HOME