Forza nuova in azione per sostenere lo sfratto di domani in via Mazzotti. Dopo il presidio dell’associazione Diritti per tutti a gennaio, era stato rinviato.

Forza nuova in azione per sostenere lo sfratto di domani

A gennaio era stato rinviato a seguito del presidio dell’associazione Diritti per tutti. Ma domani, salvo ulteriori rinvii (per oggi, mercoledì, è in programma un tavolo in Prefettura), la famiglia che occupa un appartamento in via Mazzotti, acquistato da un privato dal 2017, dovrà liberare gli ambienti. Sulla vicenda si è attivata Forza nuova. “Si darà luogo domani, giovedì, a un nuovo tentativo di sfratto giudiziario a carico di una famiglia di nordafricani (3 adulti e un minore) che dal 2012 non paga le rate del mutuo – hanno sottolineato i militanti del gruppo franciacortino – La vicenda è già assurta agli “onori” delle cronache il 17 gennaio, quando lo sfratto non andò a buon fine. La famiglia si barricò in casa edalcuni esponenti dei centri sociali e della sinistra, schierati di fronte all’ingresso dell’abitazione, impedirono all’ufficiale giudiziario di procedere”.

“Vogliamo sostenere il diritto del proprietario”

“Vogliamo evitare che questa vicenda, discriminante nei confronti di migliaia di italiani che pagano regolarmente il mutuo e l’affitto, si traduca in una nuova farsa – hanno sottolineato da Fn – Vogliamo sostenere il diritto del proprietario dell’immobile ad avere quanto gli spetta. Vogliamo garantire che la legge faccio il suo corso”. Per questo motivo i militanti ieri sera hanno posizionato uno striscione in via dei Lavoratori.

Leggi anche:  Litiga col padre e lo manda in ospedale: deve allontanarsi da casa

Forza nuova non ci sarà domani

“Forza Nuova non sarà presente fisicamente il giorno dello sfratto per evitare di alimentare tensioni vista la probabile presenza degli antagonisti, ma non esclude affatto una sua presenza nell’immediato futuro nel caso in cui questa inaccettabile situazione si protragga oltre – ha precisato Stefano Zenobi, referente di Fn Franciacorta – Invitiamo tutti i nostri connazionali a riflettere bene prima di affidare i loro immobili a persone che pagano cauzioni da capogiro per poi non pagare più l’affitto. Ribadiamo infine la nostra totale solidarietà a quegli italiani che, pur non essendo in condizioni economiche agiate, pagano ogni mese l’affitto e, in caso di sfratto, non possono godere della protezione dei “compagni” dell’estrema sinistra, in prima linea solo quando si tratta di difendere gli immigrati. Noi invece saremo sempre dall’altra parte della barricata, a difesa del nostro popolo”.

TORNA ALLA HOME PAGE