Finto autosalone a Rivoltella: sei truffatori in manette

Finto autosalone: sei truffatori in manette

Arrestati sei truffatori che avevano aperto un autosalone fittizio e guadagnato illecitamente oltre 230 mila euro. Al centro della vicenda un capannone di Rivoltella utilizzato da una banda di nomadi residenti in provincia di Bergamo che lo avevano affittato per aprirci un finto salone e truffare i clienti. Quest’ultimi, infatti, dopo aver versato caparra e saldo finale per l’acquisto della vettura selezionata su degli annunci web pubblicati proprio dai truffatori, si sono presentati per il ritiro ma al posto dell’autosalone hanno trovato un capannone vuoto. A quel punto, da diverse provincie del nord Italia come Udine, Pavia, Genova, Modena e Milano, sono arrivate le denunce alla stazione dei Carabinieri e al commissariato di Desenzano. Dei sette responsabili della truffa, sei si trovano agli arresti domiciliari mentre una è indagata ma in stato di libertà.

TORNA ALLA HOME PAGE