Fidanzati intossicati in baita a Capodanno: Denis muore a 21 anni. Lei è grave. La tragedia è avvenuta in Valtellina. A dare l’allarme è stato il padre del ragazzo.

Fidanzati intossicati in baita a Capodanno

Avevano deciso di passare il Capodanno in baita in Valtellina ma una serata che doveva essere indimenticabile si è trasformata in una tragedia per una coppia di fidanzatini, entrambi valtellinesi.

Denis Romedi, 21 anni di Valdisotto ha trovato la morte, intossicato dal monossido di carbonio. Lei, Elisa Bertolina, è stata salvata appena in tempo, ma è ricoverata in prognosi riservata al Niguarda di Milano.

Li ha scoperti il papà

Come riporta il GiornalediSondrio.it, la tragedia si è consumata a Tola, nella località “I Plazz”, vicino a Bormio. A chiamare i soccorsi è stato il papà del ragazzo che, dopo diverse telefonate a vuoto al figlio, si è precipitato sul posto facendo la terribile scoperta.

Immediata la chiamata ai soccorsi.  Purtroppo al loro arrivo i medici non hanno potuto fare altro che constatare la morte del 21enne.  La ragazza invece respirava ancora ed è stata trasferita d’urgenza in ospedale. Sul caso è stata aperta un’inchiesta e l’abitazione è stata posta sotto sequestro. Sul corpo di Denis infine è stata disposta l’autopsia.

Leggi anche:  Si è spento Giuliano Pezzola, medico e pediatra

TUTTI GLI AGGIORNAMENTI SU GIORNALEDISONDRIO.IT