Il Codacons ha fatto esposto alla Procura di Brescia in seguito alla pioggia di massi in Valle delle Cartiere per indagare su eventuali reati omissivi.

Il Codacons vuole vederci chiaro

Nella giornata di oggi l’associazione consumatori ha dichiarato in un comunicato di aver fatto un esposto a seguito dell’importante frana che ha interessato nei giorni scorsi la Valle delle Cartiere bloccando l’unica strada d’accesso. Il Codacons sostiene che sarebbe necessario, oltre alla difficile rimozione dei massi, un intervento di consolidamento del versante.

“La Pubblica Amministrazione deve mantenere lo stato di sicurezza dei luoghi e intervenire con opere di contenimento qualora il fondo a rischio frana sia demaniale, oppure obbligano i proprietari all’intervento qualora il fondo sia demaniale – si legge nel comunicato – Il Codacons, al fine di vincere la passività delle istituzioni, che va sempre a danno del cittadino, fa esposto alla Procura della Repubblica di Brescia perché siano vagliati eventuali reati omissivi del demanio e/o di privati che hanno posto a repentaglio l’incolumità pubblica”.

Leggi anche:  Inaugurata la nuova biblioteca - FOTO

 

TORNA ALLA HOME